• Home
  • Internet
  • Ufficio stampa 3.0: fare pr oggi nell’era del digitale

Ufficio stampa 3.0: fare pr oggi nell’era del digitale

L’idea di ufficio stampa 3.0 non sembra essere così fuori luogo: nell’arco di meno di due decenni, l’approccio alla comunicazione, sia essa aziendale, pubblicitaria o istituzionale, è stato sconvolto dall’incessante progresso registrato in ambito comunicazione e, in particolare, dalla crescita esponenziale delle strutture di rete. Per forza di cose, ogni agenzia ufficio stampa ha dovuto adattarsi al nuovo modo di fare informazione, in cui lo sfruttamento delle tecnologie di rete non sono un mero valore aggiunto ma mezzi imprescindibili per il successo di una campagna. Quali sono gli strumenti del web che un addetto stampa deve saper utilizzare?

Sito web

Il sito web ufficiale è il primo canale attraverso cui un brand (a prescindere che si tratti di un’azienda, un personaggio noto o un ente) gestisce i rapporti con l’esterno: presentazione del marchio e dei suoi prodotti e servizi, vision, funzioni, note ufficiali sono gestiti tramite il sito, prima piattaforma di divulgazione verso l’esterno. L’ufficio stampa, coadiuvata da esperti dal punto di vista tecnico, si occupano della redazione dei contenuti e della loro promozione.

Social network

I social network sono diventati essenziali in seno a una strategia di comunicazione aziendale online. Facebook, LinkedIn, Twitter, ecc. sono amplificatori di visite e di consensi e devono essere sfruttati nel modo più efficace possibile, attraverso una costante mediazione tra funzionalità comunicativa e cura per l’aspetto ludico e d’intrattenimento.

Blog

Il blog aziendale permette la divulgazione di contenuti di interesse generale e permette un ampio margine di flessibilità nella gestione dei topic. Il blog può essere sfruttato per informare, interessare, fornire guide e consigli ma anche per comunicazioni ufficiali relative ad eventi, promozioni o per il lancio di nuovi prodotti. Si tratta di un canale estremamente utile anche sotto il profilo del web marketing e, di solito, richiede la cooperazione tra addetti alla gestione del contenuto e professionisti del comparto digital strategy.

Newsletter

Anche se tipicamente associabili al linguaggio promozionale, le newsletter sono spesso gestite da esperte agenzie di ufficio stampa, le quali hanno il compito di lavorare sulla performanza persuasiva del testo, per l’elaborazione di contenuti che siano funzionali allo scopo ma, allo stesso tempo, in grado di convincere il lettore.

Podcast e webinar

Attraverso podcast (trasmissioni in streaming diffuse tramite web) e webinar (seminari online), un’azienda può parlare a una vasta portata di auditori. La forza delle dirette online sta soprattutto nella capacità di coinvolgere il pubblico e di spingerlo all’interazione, sulla base di uno scambio utile e funzionale per l’utente. Podcast e webinar in diretta live ma anche tutorial e video-guide sono strumenti dalle potenzialità incalcolabili e in grado di fare da cassa di risonanza alla visibilità e alla riconoscibilità di un brand.

E-book

Gli e-book sono spesso utilizzati come contenuto gratuito attraverso cui avviare il processo di fidelizzazione del cliente in un percorso di lead generation che conduce fino alla conversione della visita in acquisto. Gli e-book rappresentano una soluzione smart, rapida, di facile fruizione e può rappresentare un’eccellente soluzione per farsi conoscere e rafforzare l’appeal del proprio brand.

On Fire