Scegliere l'hosting adatto al proprio sito web

Quando si procede alla realizzazione di un sito internet ci si imbatte inevitabilmente nella scelta dell'hosting, passo fondamentale per potere mandare online il proprio portale. Nel caso in cui la web agency si occupi del nostro lavoro sarà la stessa a consigliarvi il piano più adatto. Grazie a questa guida sarete in grado voi stessi di poter stabilire se le cifre proposte siano o meno in linea con le esigenze del vostro sito. Molto importante per evitare di pagare cifre folli per piani di hosting che non potrete mai sfruttare al 100%.

 

Come scegliere un piano di hosting

Regola N°1: affidabilità e sicurezza prima di tutto

Un piano di hosting certificato ed affidabile può costarvi qualche euro in più, ma nel lungo periodo il risparmio che ne trarrete sarà un vantaggio. Un hosting sicuro significa meno attacchi di haker, spammer e altri pericoli che mettono a repentaglio il vostro sito internet. Ripristinarlo dopo questi attacchi avrà sicuramente un prezzo, in alcuni casi anche molto vicino al costo del sito stesso.

Un hosting di qualità offre servizi di backup, filtri di sicurezza avanzati, codici php sempre aggiornati e altre accortezze che eviteranno al vostro sistema di essere vulnerabile. Inoltre un buon hosting con queste caratteristiche presenta sempre anche dei vantaggi in termini di velocità del sito web stesso.

Regola N°2: ad ogni sito il giusto hosting

Se il vostro sito web è realizzato in HTML o PHP avrà bisogno di un servizio differente da un sito realizzato con un CMS. Perciò per la giusta scelta è sempre fondamentale conoscere molto bene la natura del proprio sito internet e scegliere di conseguenza.

Ci sono hosting specifici molto affidabili dedicati ad ogni singolo CMS che si tratti di Wordpress, Prestashop, Magento, Joomla, Drupal ecc.. Perciò non temete, perché con qualsiasi tecnologia abbiate realizzato il vostro sito ci sarà sempre l'hosting giusto che potrà accoglierlo!

Regola N°3: un sito "neonato" non necessita hosting XXL

Il vostro sito è un piccolo e-commerce che vende prodotti da voi realizzati? Il sito di una piccola azienda di provincia? Il sito del vostro agriturismo o della vostra officina? In tutti questi casi, soprattutto se il sito è appena sfornato, ricordatevi sempre questa dura verità: passerà del tempo prima che il vostro sito web riceva molte visite con regolarità. E di certo servirà del lavoro, da parte vostra se si tratta di un blog, da parte di un buon marketer se è il vostro sito web aziendale.

Perciò per iniziare è sempre bene puntare all' hosting migliore dal punto di vista qualitativo (vedi punto 1), ma non per forza deve avere uno spazio web gigantesco e banda illimitata. Per farvi un esempio concreto, un hosting con 5GB di spazio web in cloud (è una tipologia di server), potrà reggere tranquillamente circa 10.000/15.000 visitatori unici mensili. Questo significa che se il vostro sito riceverà 500 visitatori ogni giorno, non avrete problemi di sorta. E 500 visitatori non sono per niente una brutta cifra per iniziare!

Regola N°4: Upgrade a chi non basta più

Veniamo al caso in cui partiate con un hosting di base, ma dopo poco tempo non vi basta più, perché ricevete migliaia di visite giornaliere e il sito va continuamente offline. Cosa potete fare? Semplice, con pochi click potrete eseguire l'upgrade del vostro piano. In pratica il servizio di hosting verrà ampliato e a quel punto sarete in grado di supportare un numero molto più alto di visitatori giornalieri. Il vantaggio di affidarsi agli upgrade è che potrete pagare per un piano avanzato nell'esatto momento in cui ne avete la necessità, facendovi risparmiare tutte le mensilità in cui il vostro sito riceveva poche visite.

Adesso siete in grado di capire quale hosting è più adatto a voi, naturalmente un ottimo consiglio: in termini di spesa potete partire tranquillamente con piani e servere di qualità a circa 100€ annuali, procedendo poi agli upgrade nel momento in cui ne avrete bisogno!

On Fire