• Home
  • Tecnologia
  • Parolacce nelle canzoni: ecco come Apple sta cercando di censurarle

Parolacce nelle canzoni: ecco come Apple sta cercando di censurarle


Ormai non è più un segreto, Apple sta lavorando da diverso tempo a una nuova tecnologia in grado di eliminare automaticamente parole e frasi volgari da tutte le canzoni presenti sui propri dispositivi marchiati con la mela.

Un ultima conferma arriva dal nome ufficiale del brevetto che Apple ha richiesto di depositare: «US Patent Application for Management, Replacement and Removal of Explicit Lyrics during Audio Playback Patent Application». Un nome che non lascia molto spazio alle interpretazioni.

Tecnologia di riconoscimento sonoro

In che cosa consiste questa nuova tecnologia così all'avanguardia? Ce lo suggeriscono alcuni tra i maggiori esperti informatici statunitensi e le prime indiscrezione che sembrano arrivare direttamente da casa Apple. In pratica ogni file musicale verrà "marchiato" con metadati che informano i riproduttori musicale della presenza all'interno delle canzoni di testi espliciti. Ci sarà poi un controllo secondario durante la canzone stessa che rileverà certe frasi o parole coprendole con beep, silenzi o altro. Il progetto è ancora allo stato embrionale, ma con le tecnologie presenti al giorno d'oggi sembra trattarsi di un progetto tutt'altro che impossibile.

Buongusto o censura?

Così come sulle testate giornalistiche, i programmi televisivi in fascia protetta e le "chiacchiere" alla radio ben presto non potremo sentire parolacce nemmeno nelle nostre canzoni preferite. Che si tratti di buongusto o dell'ennesima censura che renderà anche la musica meno reale e diretta? A voi la parola!

On Fire