fbpx

Facebook: il post perfetto

Quando si gestisce una pagina Facebook, il proprio sogno è senza dubbio quello di riuscire a postare un argomento che ottenga un altissimo numero di like, condivisioni e commenti, che diventi insomma virale.

Se si sta gestendo una pagina di news o una delle tanto in voga “pagine divertenti” questo è possibile e relativamente semplice: basta scegliere un argomento particolarmente divertente e dargli visibilità, poi il popolo di Facebook farà il suo lavoro. E’ chiaro che in questo caso se si è sprovvisti di un po’ di buon umorismo tutto è inutile, bisogna piacere e far ridere perché il proprio post ottenga popolarità. Poi sarà necessario avere una fanpage ben nutrita di utenti che possano ripostare il vostro stato. Se non ne avete il primo passo per avere post di successo è quello di incrementare like Facebook.

Oggi non ci concentreremo su questo tipo di pagine, ma su pagine “vetrina”, che rappresentano un azienda e fanno posto soprattutto promozionali.

In questo caso non potrete puntare (non unicamente almeno) su post buffi e divertenti. Quello che è il mio primo consiglio comunque è di non essere monotematici o di rasentare lo spamming. Cercate di alternare post molto promozionali ad altri più leggeri e generici, non strettamente inerenti (ma in qualche modo sempre correlati) alla vostra attività: solo in questo modo aumenterete il gradimento dei vostri fan.

{module Adsense-1}L’argomento dovrà sempre essere correlato a quello che trattate. Mettiamo ad esempio che siate un azienda che produce e vende articoli da cucina, posate stoviglie ecc… Nessuno che segue la vostra pagina sarà attratto da un post che parla dell’ultimo smartphone, che anzi rischierebbe di sembrare spam o di far perdere di professionalità alla vostra pagina. Se proprio vi piacciono i telefoni create un altra pagina e sbizzarritevi con quella. Nella pagina in cui vendete articoli da cucina postate l’ultimo modello di coltello da bistecca, una ricetta con foto delle lasagne nel piatto prodotto da voi, recensite un vino versato nei vostri bicchieri… in questo modo proponete qualcosa di veramente utile e gradito ai vostri utenti ed allo stesso tempo promuovete i vostri articoli. Si tratta di strategie che anche i grandi brand adottano.

Che cosa succede quando tirate fuori un buon post? I mi piace arrivano, i commenti forse, le condivisioni se l’argomento è veramente azzeccato. Vediamo di capire quali fattori influenzano questi tre tipi di interazione.

I like al post Facebook

I like al post Facebook possono arrivare per diversi motivi. Quello che vogliamo quando gestiamo una pagina Facebook sono i like per interesse suscitato. Spesso arrivano like anche solo per un immagine carina che avete allegato al post, per niente inerente all’argomento trattato. Questo tipo di like è deleterio nel caso di una campagna ADS che lavora sul numero di like ottenuti, in quanto chi clicca like non è interessato dal contenuto del vostro post ma solamente all’immagine che avete usato con esso. Questo tipo di like può essere invece utile nel caso di like spontanei (per cui non pagate).

Le condivisione del post Facebook

Quando qualcuno condivide un vostro post, avete fatto centro! La visibilità del vostro post aumenta, il gradimento è alto, quindi il vostro post è sicuramente riuscito! Quello che dovete fare per aumentare le probabilità che il vostro post sia condiviso è:

  • argomento interessante e di sicura utilità per l’utente: tornando all’esempio di prima, il video di una ricetta bella da vedere è un ottimo tipo di video virale (che viene ricondiviso);
  • fate in modo che il post “si veda”: allegate un immagine bella che catturi l’attenzione e porti l’utente a leggere il contenuto;
  • il contenuto, se testuale, dovrebbe essere realmente interessante e “nuovo”.

{module Facebook single like}

I commenti al post Facebook

I commenti al vostro post possono essere di tre tipologie: positivi, negativi o spam. Quello che vi interessa sono solo i post positivi, che parlino bene del vostro post o del vostro prodotto. I post negativi sono chiaramente controproducenti: possono gettare fango sul vostro lavoro. Se ne leggono tantissimi, di commenti negativi, quando vengono proposti servizi di autocreazione di siti web gratuiti. Critiche del tutto legittime, perché su Facebook è facile trovare chi si intende di web e che quindi può screditare questi servizi che inizialmente ti offrono un tool gratuito per poi spennarti nei mesi successivi… ma torniamo ai post 🙂

I commenti giungono positivi se quello che avete proposto è molto gradevole da vedere, interessante da realizzare o se qualcuno sta cercando esattamente il prodotto che proponete. Questa ultima eventualità potete raggiungerla targettizzando al meglio il vostro pubblico e le vostre campagne Facebook ADS.

In generale quindi cercate di iniziare ottenendo molti like alla pagina Facebook, poi seguite i consigli in questa pagina per postare l’argomento giusto a seconda di quella che è la vostra pagina, i risultati arriveranno!

Lascia un commento

Copy link