Integrazione tra sistemi operativi: un possibile dialogo tra Android e iOS?

È stata recentemente rilasciata, dalla casa di Redmond, una funzionalità che permette di scambiare collegamenti tra PC e smartphone tra le due diverse piattaforme rivali più famose del mondo, Android e iOS di casa Apple.

Infatti, nel menu delle impostazioni è apparsa in queste ore la possibilità di collegare il dispositivo Android in uso al PC, un possibile spiraglio per aprire alla compatibilità anche con i sistemi Apple, funzione che per ora però ancora latita. Dopo aver installato sullo smartphone una specifica app – della quale ancora non si sa nulla – sarà possibile scambiare link, pagine web ed altro sul portatile, con la possibilità ad esempio di aprire una pagina internet sullo smartphone e continuare poi a visualizzarla su notebook, cliccando l’icona “continua su PC”; la pagina potrà così essere visualizzata immediatamente oppure messa in attesa nel centro notifiche, per essere consultata più tardi. Microsoft non nasconde di puntare ad una più stretta integrazione ad esempio permettendo di fare copia-incolla con i link. Anche il sistema Cortana è stato migliorato: i risultati delle ricerche potranno essere consultati in una finestra dedicata – anzichè aprire necessariamente il browser –  mentre i comandi di spegnimento, riavvio o blocco diventano vocali. Per i più curiosi, è già disponibile una versione beta della funzionalità ma solo dopo essersi iscritti al programma di prova.

Attualmente, il sistema operativo Android domina il mercato mondiale, con il 75% dei dispositivi che possiede questo sistema operativo contro il 21% dei prodotti Apple; tutto senza considerare il settore dei tablet e degli ancora nascenti dispositivi wearable sviluppati dai rivali in tecnologia. Ciononostante, l’integrazione tra i diversi dispositivi Apple con iOS è perfettamente naturale e avviene senza che l’utente debba ingegnarsi, al contrario di ciò che invece avviene con il sistema operativo Android dove la continuità tra dispositivi – ad esempio Android e Windows 10 – richiede una progettazione più attenta; per questo motivo è stata creata la app che funge da ponte, mentre per garantire la continuità da iPhone, sarà necessario un po’ più di tempo per implementare una app specializzata.

I più esperti conosceranno però la app Pushbullet, che permette di visualizzare su PC (Windows oppure Mac) le notifiche di uno smartphone Android di versione pari o superiore alla 4.1. Pushbullet si scarica gratuitamente da Play Store mentre da PC si può aggiungere l’apposita estensione, registrando in entrambi lo stesso account Google ed attivando le essenziali notifiche mirroring. Possono così essere visualizzate le notifiche Facebook Messenger e Whatsapp, che al bisogno si possono anche silenziare.

Lascia un commento