fbpx

Videogiochi Pokémon: quanti e quali sono

Quasi tutti abbiamo giocato almeno una volta ad un videogioco Pokémon, ma quanti sanno esattamente quanti sono o, meglio ancora, hanno giocato con tutte le versioni?

In questo articolo scopriremo velocemente quanti videogiochi hanno reso epica la saga di Pikachu & Company, escludendo gli spinoff.

Videogiochi Pokémon

Le generazioni di Pokémon

In Pokémon, più che di serie si parla di generazioni, e già a sentire la parola sale la nostalgia. Nel 2021, le generazioni di Pokémon sono ben 8.

Ogni generazione nei videogiochi è caratterizzata da una città diversa da esplorare e da diversi Pokémon. Nuovi Pokémon che ad ogni generazione si sommani ai precedenti. Ad oggi sono noti oltre 700 Pokémon!

Vi mostriamo subito la tabella relativa ai videogiochi, che raccontiamo a seguire con alcune chicche per ognuno!

GenerazioneAnno prima uscitaVideogioco PokémonNumero di Pokémon introdotti
Prima generazione1996Rosso | Blu | Verde | Giallo151
Seconda generazione1999Oro | Argento | Cristallo100
Terza generazione2002Rubino | Zaffiro | Rosso Fuoco | Verde Foglia | Smeraldo135
Quarta generazione2006Diamante | Perla | Platino | HeartGold | SoulSilver107
Quinta generazione2010Bianco | Nero | Bianco 2 | Nero 2156
Sesta generazione2013X | Y | Rubino Omega | Zaffiro Alpha72 + 48
Settima generazione2016Sole | Luna | Ultrasole | Ultraluna | Let’s Go Pikachu| Let’s Go Eevee88 + 18
Ottava generazione2019Spada | Scudo91 + 13
TOTALE25 anni34 Titoli (serie principale)898 + 79
Videogiochi relativi alla saga principale di Pokémon

Videogiochi Pokémon di prima generazione

I videogiochi di prima generazione sono tra i più famosi, anche perché hanno goduto di fortunati remake nel corso del tempo.

Pokémon Rosso e Blu per Game Boy, versioni inglesi

Si tratta di cassette dedicate a Nintendo Game Boy, uscite nel lontano 1996, Pokémon Rosso e Pokémon Blu. I più esperti saranno a conoscenza dell’esistenza di Pokémon Verde, dedicata inizialmente al mercato nipponico.

I Pokémon presenti in questa generazione di videogiochi sono 151 se consideriamo il rarissimo Mew, Pokémon in possesso di pochi, di cui si discute ancora oggi sull’effettiva origine.

A questi 3 capitoli principali si aggiunge Pokémon Giallo, che appartiene alla medesima generazione. Uscito successivamente sull’onda del successo dell’anime, la versione gialla dà ai giocatori la possibilità di camminare con Pikachu al seguito ed introduce migliorie relative ai colori per quanto riguarda la compatibilità con il nuovo (all’epoca) Game Boy Color.

Pokémon Rosso su Game Boy

Ogni versione (colore) differisce dalle altre per qualche piccolezza e per la disponibilità di Pokémon. Infatti per catturarli tutti, è necessario scambiare i Pokémon non presenti nella versione rossa con una cassetta blu, e viceversa. Questa caratteristica ha reso Pokémon uno dei primi giochi “social”, sfruttando il cavo di collegamento Game Boy, fino ad allora davvero poco utilizzato.

Lo sapevi che...

Pokémon Rosso e Pokémon Verde fanno parte della World Video Game Hall of Fame di New York, privilegio concesso a pochissimi altri titoli!

Tutti i giochi di questa generazione condividono invece trama e regione in cui si svolge l’avventura, ovvero la mitica Kanto.

Tirando le somme, solo la prima generazione di videogiochi conta ben 4 titoli Pokémon!

Videogiochi Pokémon di seconda generazione

Anche la seconda generazione di Pokémon vanta un successo commerciale enorme. Siamo nel 1999, anno in cui fa scalpore l’aggiunta di nuovi Pokémon, quando ancora i fan credevano di averle viste tutte.

videogiochi Pokémon oro e argento
Pokémon Oro e Argento in versione inglese

Le principali novità sono quindi l’aggiunta dei 100 Pokémon e la regione in cui ci muoviamo, che in questo caso è la famosa Johto. Si introduce inoltre il concetto di allevamento, e il parametro felicità dei Pokémon. Sono presenti anche nuovi “tipi” come buio e acciaio.

Le versioni sono Oro e Argento, disponibili per Game Boy e Game Boy Color, che portano anche notevoli migliorie grafiche e una piena compatibilità colore con GBC. Le cassette mantengono la compatibilità con il primo GB per massimizzare le vendite, visto il grande numero di dispositivi ancora presenti.

Nel 2000 è il turno di Pokémon Cristallo, versione “definitiva” della seconda generazione, che garantisce ulteriori migliorie grafiche e altri adattamenti, mantenendo intatta la trama di Oro e Argento. Questo è il primo videogioco della serie a non essere compatibile per Game Boy. La compatibilità si riduce al solo Game Boy Color.

Pokémon Cristallo

I videogiochi Pokémon di seconda generazione sono in totale 3, che sommati ai 4 della prima generazione diventano 7.

Videogiochi Pokémon di terza generazione

La terza generazione di Pokémon vede l’aggiunta di 135 nuovi Pokémon, che portano ad un totale di 386 i pocket monsters.

Questa generazione per i videogiochi sarà parecchio movimentata, sia per il numero di titoli che per le novità introdotte.

videogiochi Pokémon rubino e zaffiro
Pokémon Rubino e Zaffiro in versione inglese

Prima di tutto, i primi titoli della terza generazione, Pokémon Rubino e Zaffiro, sono prodotti per la console Game Boy Advance e fanno la loro comparsa nel 2002.

La nuova console handeld offre prestazioni notevolmente superiori al predecessore, nonché miglioramenti evidenti sul fronte della gestione dei colori.

Dall’aggiunta di pioggia e neve a finezza grafiche come riflessi e orme sulla sabbia, questo gioco riesce a fare breccia nel cuore di tutti i fan della serie. Per ultimo, ma non meno importante, c’è il netto miglioramento del comparto sonoro, che produce musiche di sottofondo più emozionanti ed effetti, come i versi dei Pokémon, molto più realistici rispetto al passato.

Ci troviamo nella regione di Hoenn, ma il sistema di gioco principale resta più o meno lo stesso: cattura ed allenamento di Pokémon e conquista di medaglie nelle palestre. Ci sono però tanti aspetti minori che migliorano il gameplay e lo rendono più vario, come le sfide in doppio, la produzione di caramelle, la base segreta ed altre piccole chicche.

Nel 2004 c’è l’uscita degli amatissimi Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia, che di fatto raccolgono tutte le regioni comparse nella serie fino a quel momento (Kanto, Johto e Hoenn) e ci permettono di ripercorrere dal principio tutti i passi compiuti dal nostro eroe.

Gameplay di Pokémon Zaffiro

Il 2005 in Europa esce la versione definitiva dei videogiochi di terza generazione Pokémon Smeraldo, che riprende sostanzialmente la trama di Rubino e Zaffiro, ma affinando il gamplay con diverse soluzioni di Rosso Fuoco e Verde Foglia e qualcosa di tutto suo, come il parco lotta.

La generazione si chiude con un numero pazzesco di vendite totali, regalando al mondo dei videogiochi dei capolavori che ancora oggi sono molto ricercati dai collezionisti. 5 i titoli usciti in questa generazione, che portano ad un totale di 13 i giochi della storia principale Pokémon.

La quarta generazione di Pokémon su Nintendo DS

Nel 2006/2007, è il turno di Nintendo DS ospitare i titoli Pokémon, arrivati alla quarta generazione.

videogiochi Pokémon diamante e perla
Pokémon Diamante e Perla

Come avrete capito, le innovazioni principali ad ogni generazione sono principalmente due: una nuova regione da esplorare ed un notevole numero di Pokémon extra da catturare.

In Pokémon Diamante e Perla, i portavoce della quarta generazione, ci troviamo a Sinnoh e abbiamo a diposizione 107 ulteriori nuovi Pokémone, per un totale di 493.

Un altra innovazione degna di nota di questi titoli è senza dubbio la possibilità di interagire tramite i comandi touch del Nintendo DS, che aumentano l’interazione de giocatore. Diventa più comoda la schermata di combattimento, che permette di selezionare le mosse con un tocco, e la gestione degli oggetti.

Ovviamente Nintendo DS permette ai titoli anche di godere di una grafica (per la prima volta 3D) ed un sonoro migliore rispetto ai predecessori, per questo Diamante e Perla ricevono ottime recensioni da parte della critica e il successo di vendita è assoluto con 15 milioni di copie vendute in tutto il mondo.

Il 2009 arriva anche in Europa la versione definitiva della quarta generazione, Pokémon Platino, che riceve tra l’altro ottime critiche dalla rivbista 1UP grazie alle innovazioni introdotte.

Gameplay di Pokémon Platino

La quarta generazione non si chiude ancora, perché nel 2010 arrivano in Europa Pokémon HeartGold e SoulSilver, remake dei mitici Oro e Argento di ben 10 anni prima. Ovviamente i giochi sono parecchio migliorati, la grafica in questo caso diventa 3D come per gli altri giochi di prima generazione e ci sono tante cose nuove da fare.

I titoli a questo punto, contando le 5 novità di quarta generazione, diventano 18.

Quinta generazione Pokémon

La quinta generazione si conferma su console Nintendo DS. I Pokémon introdotti sono 156, che sommati ai 493 precendentementi “conosciuti” portano ad un totale di 649 creature il roster, ormai ampissimo!

videogiochi Pokémon bianco e nero
Pokémon Bianco e Nero, copertine delle versioni inglesi

I titoli che faranno da portavoce sono Pokémon Bianco e Nero, usciti nel 2011 in Europa, ambientati nella regione di Unima.

Il successo di vendita e critica è assoluto, figlio della ormai straordinaria capacità di Nintendo di apportare migliorie apprezzatissime senza mai stravolgere l’anima degli RPG.

Tra le migliorie evidenti sicuramente le animazioni dei Pokémon e il nuovo motore in grado di rendere le immagini molto più dettagliate, l’introduzione della rotazione delle stagioni e le lotte in triplo. Insomma, tante novità gradite che però non intaccano la confidenza per i fan di vecchia data.

Il 2012 è l’anno di Pokémon Bianco 2 e Nero 2, più o meno versioni definitive, che per la prima volta nella saga vengono proposte in doppia. La storia si svolge sempre ad Unima, ma in località differenti da Bianco e Nero, rendendoli di fatto titoli innovativi.

Gameplay di Pokémon Nero

Con 4 titoli dedicati alla quinta generazione, il conto totale dei videogiochi Pokémon sale a 22.

Videogiochi Pokémon di sesta generazione

Nel 2013, la sesta generazione di Pokémon sbarca su Nintendo 3DS, attualmente la più potente console portatile di Nintendo, se si esclude Switch che si può comunque portare in giro.

videogiochi Pokémon x e y
Pokémon X e Y

Pokémon X e Y, i videogiochi della sesta generazione, sono rivoluzionare per quanto riguarda la grafica, che grazie a 3DS tocca livelli mai raggiunti prima. Dalla quinta alla sesta generazione, c’è stato davvero un bel salto, paragonabile a quello tra seconda e terza.

La trama come sempre si incentra sulle avventure di un giocane allenatore Pokémon che parte alla scoperta del mondo, in questo caso nella regione di Kalos, dove compaiono 72 nuovi Pokémon e 48 megaevoluzioni, ossia evoluzioni aggiuntive di molti Pokémon, compresi parecchi di prima generazione, tra cui i 3 starter.

Tra le novità più interessanti, troviamo ovviamente la grafica evoluta, il movimento ad 8 direzioni, e le nuove animazioni dei combattimenti, migliorati, ovviamente, anche nella parte grafica.

Gameplay di Pokémon X

Puntuali, nel 2014, arrivano anche i 2 remake generazionali, che sono Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha.

I videogiochi, sempre riferendosi alla serie principale, diventano così 26!

Settima generazione

Pokémon Sole e Luna escono nel 2016 e sono i primi a contenere Pokémon di settima generazione.

videogiochi Pokémon sole e luna
Copertine inglesi di Pokémon Sole e Luna

La grafica si conferma molto simile a quella di X e Y, tuttavia si introducono alcune novità interessanti, come le ultracreature, provenienti dall’ultramondo, e le mosse Z, che introducono particolari meccaniche di lotta. Inoltre viene rimosso il classico sistema di gioco basato sulle palestre, sostituito da giro delle isole.

Tutto questo potrete viverlo su Sole e Luna nella regione di Alola, ispirata alle isole Hawaii e decisamente affascinante da esplorare. Su Alola sono introdotti 88 nuovi Pokémon e 18 forme speciali.

A livello di critica ci sono consensi generali, Nintendo Life elegge Sole e Luna i migliori mai prodotti della serie dalla casa nipponica.

Nel 2017 escono Pokémon Ultrasole e Ultraluna, che stavolta sono semplicemente versioni migliorate dei predecessori. Le differenze principali sono nella presenza di ulteriori ultracreature e diversi Pokémon.

Gameplay di Pokémon Luna

La settima generazione non si ferma qui, e viene introdotto un ulteriore capitolo alla saga, ossia Pokémon Let Go Pikachu! e Lets Go Eevee, che vengono pubblicate per Nintendo Switch. Per la prima volta quindi, videogiochi della stessa gen sono proposti su differenti console.

Lets Go Pikachu! e Eevee! sono sostanzialmente remake di Pokémon giallo, ma con una grafica davvero super! I videogiochi, al 2017 sono 32.

Videogiochi Pokémon di Ottava generazione

L’ottava generazione di Pokémon prosegue su Nintendo Switch con Pokémon Spada e Scudo, pubblicato nel 2019.

videogiochi Pokémon spada e scudo
Cover italiene di Pokémon Spada e Scudo

Le novità sono tantissime ed elencarle tutte ci farebbe fuorviare dallo scopo di questo articolo. In generale comunque il gioco online diventa parte integrante di questi capitoli, con Raid multiplayer ed eventi in coppia.

Sono poi presenti potenziamenti ancora più esagerati dei Pokémon e vaste aree open world da esplorare per catturarne di nuovi. I Pokémon, grazie ai 91 introdotti con l’ottava generazione, diventano 898. Sono presenti anche 13 forme speciali.

Ovviamente, grazie alla grande potenza di calcolo di Nintendo Switch, questi capitoli rappresentano un vero e proprio punto di svolta per la serie, anticipato in parte dai Let’s Go!

Una bella immagine di gioco tratta da Pokémon Spada

Sicuramente si tratta dei capitoli più ricchi di contenuti e di possibilità che, verosimilmente, saranno molto supportati con aggiornamenti e patch.

Ci sono già nuovi giochi in programma, ma per il momento, con un totale di 34 giochi, solo per la serie principale, ci possiamo godere i Pokémon davvero alla grande!

Lascia un commento

Copy link